Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
SABATO A MACOMER FINALE PLAYOFF SORSO - GUSPINI/TERRALBA

domenica 14 maggio 2017

ULTIMA GIORNATA DI CAMPIONATO: SORSO - CASTELSARDO 3-1... PLAYOFF!

Sorso - Con un finale di stagione da far girare la testa il Sorso conquista per la seconda volta consecutiva l'accesso ai playoff, con la concomitante sconfitta dell'Ozierese ad opera del Porto Rotondo, sarà proprio la squadra di Nieddu a recarsi in Costa Smeralda per giocarsi il tutto per tutto per scalare la classifica dei ripescaggi per l'Eccellenza. Un finale di campionato che è stato in sospeso fino all'ultimo minuto, grazie ad un calendario che non lasciava spazio a partite facili, come per altro per il Sorso stesso, che ha avuto la meglio su un Castelsardo con il coltello tra i denti arrivato alla Piramide deciso a vincere per sperare nel fattore campo in quella che sarà la partita salvezza con il Lauras.

In campo 

Sorso - Frau, Scanu (65' Roggio), Cacace M, Decherchi (81' Mereu), Bagniolo, Manca, Occulto (78' Cacace R), Bonetto, Altea, Pulina, Saba
A disposizione Senes, Gianni, Cubeddu, Ogana
Allenatore Massimiliano Nieddu

Castelsardo - Esposito Serrao, Mastino, Marteddu (63' Cimino), Nonne, Di Giulio (70' Poddighe), Carta C, Manconi (59' Sechi R), Carta M, Abozzi, Dibba
A disposizione Ventuleddu, Forlano, Sechi C, Zara
Allenatore Sandro Sanna

Arbitro Matteo Manis di Oristano
Assistenti Mario Pinna e Daniele Piras di Oristano

In campo la stessa formazione della vittoria di Ozieri con la sola eccezione di Occulto, che scontata la squalifica prende parte alla gara al posto di Gianni. Gli ex di turno sono Bonetto e Roberto cacace per il Sorso, e Cristian Carta nel Castelsardo, vecchia conoscenza biancoceleste. La partita è durissima per i biancocelesti fin dalle prime battute, con gli ospiti decisi a tutto a fare risultato nella speranza che dagli altri campi arrivino buone notizie, la cura di mister Sanna sembra aver cambiato totalmente il volto del Castelsardo, che non sembra affatto una squadra che dovrà disputare i playout. Sulla fascia sinistra la retroguardia di mister Nieddu soffre pesantemente la mobilità e la velocità di Dibba, una vera spina nel fianco per lunghi tratti della gara, è proprio lui ad aprire le ostilità al 5' impegnando severamente Frau da pochi passi, che si salva di istinto, sul proseguo dell'azione lo stesso estremo difensore biancoceleste si oppone con i pugni anche a Cristian Carta. Il Sorso non sta comunque a guardare, l'obiettivo playoff è a porata di mano e sprona i biancocelesti, all'8 una punizione di Pulina da posizione centrale impegna Esposito in una difficile parata in angolo. Al 17' un pasticcio della retroguardia biancoceleste regala il pallone a Carta, il suo traversone in anticipo su Frau in uscita avventata trova la testa di Manconi, che incredibilmente manda a lato a porta vuota. Superato il pericolo la squadra di Nieddu si riversa in avanti, al 22' scambio al limite tra Pulina e Altea, il tiro del numero 9 romangino è ben angolato ma Esposito ci arriva e blocca a terra. Al 28' Sorso in vantaggio, sul lancio lungo di Occulto Pulina stoppa magicamente la palla dribblando anche esposito con un unico movimento e depositando in rete per l'1-0. Il Castelsardo prova a rimediare al 28' con un tiro da fuori area di Manconi, respinto con i pugni da Frau, mentre al 29' Dibba fa da torre per Cristian Carta, il suo colpo di testa finisce di un soffio alla sinistra del portiere biancoceleste. Al 35' è invece ancora Pulina protagonista, riceve da Decherchi al limite dell'area e tira alla sinistra di Esposito, cogliendo in pieno il palo.

Nel secondo tempo il Castelsardo trova quasi subito il pareggio, al 4' angolo di Abozzi sul palo più lontano, dove Marteddu arriva di testa insaccando per il momentaneo 1-1. Il Sorso non ci sta e forte delle notizie positive che arrivano dall'altro big match tenta di prendere in mano le redini della partita per tentare di recuperare i tre punti, all'11' su angolo di Pulina Bonetto svetta di testa mancando il bersaglio per una questione di centimetri. Al 12' passaggio filtrante di Bonetto per Saba, Esposito è bravo a chiudergli lo specchio opponendosi con il corpo alla conclusione ravvicinata dell'attaccante del Sorso. Al 17' Sechi prende il posto di Manconi nelle file ospiti. Al 18' è ancora l'estremo difensore rossoblu a negare la gioia del goal ai padroni di casa, sulla punizione di Pulina Marco Cacace anticipa tutti battendo a rete, trovando la pronta risposta di Esposito a salvare il risultato. Turno di cambi al 20', Sanna manda dentro Cimino al posto di Marteddu e Nieddu sostituisce Scanu con Roggio.  Al 25' ultimo cambio degli ospiti, con Poddighe al posto di Di Giulio. Al 30' il tanto sospirato goal arriva dall'angolo di Pulina, Bagniolo, specialista nel gioco aereo, svetta su tutti e conclude verso Esposito, che para la sfera quando questa ha già superato la linea di porta, portando in vantaggio i biancocelesti con il suo secondo goal stagionale. Al 33' Roberto Cacace prende il posto di Occulto, mentre con l'ultimo cambio Mereu sostituisce Decherchi. Il Sorso è galvanizzato dal vantaggio e mantiene il pallino del gioco, al 44' è ancora Esposito costretto agli straordinari, sul lancio di Bonetto il portiere rossoblu para con il corpo fuori area in uscita disperata su Saba. Al 48' l'apoteosi che accompagna i biancocelesti ai playoff, Roberto Cacace ruba palla sulla propria trequarti e serve Pulina, il bomber biancoceleste attraversa tutto il campo palla al piede a velocità impressionante, dribbla in un colpo solo Dibba e Cimino e fulmina Esposito con una cannonata all'incrocio dei pali. 18° goal con la maglia del Sorso per Pulina, con l'impressionante media di oltre una rete a partita.

Prossimo incontro, 1° turno playoff in casa del Porto Rotondo.













































Nessun commento: