Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
SABATO A MACOMER FINALE PLAYOFF SORSO - GUSPINI/TERRALBA

domenica 30 aprile 2017

13^ GIORNATA DI RITORNO: SORSO - STINTINO 2-1

Sorso - Ancora una vittoria per i biancocelesti, che grazie ai tre punti importantissimi conquistati contro la capolista Stintino tiene ancora appeso un filo di speranza per riagguantare un posto nei playoff, ancora possibile non solo per la matematica, ma anche grazie ad un calendario che può ancora sconvolgere tutto per poter proseguire nella post-season. La squadra di Nieddu però deve assolutamente vincere a Ozieri Domenica prossima, cosa difficilissima, per poi nell'ultima giornata dare un'occhiata al risultato che arriverà da Porto Rotondo nella sfida diretta contro l'Ozierese. Bando ai calcoli, intanto la squadra di Udassi, complice un ottimo stato di forma dei romangini, deve rimandare a domenica prossima la festa per il salto in Eccellenza, nonostante una buona gara a tratti prevaricante nel primo tempo.

In campo:

Sorso - Senes, Scanu, Cacace M, Cacace R, Bagniolo, Manca, Occulto (all'84' Gianni), Bonetto, Cubeddu, Pulina, Saba
A disposizione Frau, Roggio, Mereu, Decherchi, Altea, Sannino
Allenatore Massimiliano Nieddu

Stintino - Picconi, Manunta, Tuccio, Sias (1' stMuglia), Valenti, Garrucciu, Mulas, Gianni, Doukar, Serra (al 68' Pilo), Falchi
A disposizione Cabeccia, Depalmas, Cadau, Spezziga, Denegri
Allenatore Stefano Udassi

Arbitro Giampaolo Scifo di Nuoro
Assistenti Francesco Madeddu di Ozieri e Matthre Gavino Donadu di Sassari

Nel Sorso tornano dalla squalifica Altea e Gianni, che però prendono posto in panchina, più Bonetto e Pulina. In campo dal primo minuto Cubeddu e Scanu, nel turnover con Roggio e Decherchi; nello Stintino l'ex biancoceleste Valenti indossa la fascia da capitano, con gli ospiti che a due giornate dal termine sono comunque quasi certi della promozione in Eccellenza diretta. L'avvio vede proprio gli ospiti più vivaci sottoporta, sebbene entrambe le difese facciano buona guardia rendendo la partita poco spettacolare, il primo brivido lo regala Doukar, tra i migliori marcatori del campionato, che al 18' riceve palla da Sias spalle alla porta e con un'improvvisa girata coglie un palo clamoroso con Senes immobile. La pressione ospite frutta un'altra occasione al 27', sul calcio di punizione di Serra Gianni ben appostato si vede respingere il tiro da pochi passi da Marco Cacace. Il Sorso però è cinico e al primo tiro in porta passa in vantaggio con un'azione splendida, lancio lungo di Bagniolo per Saba, che si sbilancia ma riesce a servire Pulina, il numero 10 biancoceleste mette sul piatto un assist d'oro per Occulto, che non si fa pregare e anticipa Tuccio mandando dentro il suo primo goal stagionale. 

Nel secondo tempo Udassi manda dentro Muglia per Sias. Il Sorso legittima il vantaggio giocando un inizio di ripresa votato all'attacco, in cerca del goal della sicurezza, mentre gli ospiti sono costretti a sbilanciarsi in avanti in cerca del pareggio lasciando il fianco scoperto alle folate improvvise di Saba e Pulina. Al 6' Muglia serve lungo Falchi, che da posizione defilata impegna Senes in una respinta con i pugni. Al 13' è il Sorso a provarci con Pulina, che servito da Occulto al limite dell'area non trova lo specchio mandando di poco alto sulla porta di Picconi. E' il 18' però quando il bomber biancoceleste raccoglie una respinta di Manunta nel tentativo di liberare l'area, e fulmina l'estremo difensore con un tiro che si insacca imparabilmente alla sua destra. Il raddoppio galvanizza la squadra di Nieddu che controlla il risultato giocando in scioltezza, Udassi manda in campo Pilo al posto di Serra al 23', ed è proprio il nuovo entrato che al 35' rimette in discussione il risultato,, raccogliendo un traversone di Valenti e trovando il passaggio per Falchi, che da pochi passi non può sbagliare. Nieddu fa tirare il fiato a Occulto e inserisce Gianni al 39', con i biancocelesti impegnati a contenere le velleità ospiti di agguantare il pareggio, che non arriva. Prossimo incontro, ancora decisivo, a Ozieri.







































































Nessun commento: