Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
FINALE PLAYOFF, SORSO - GUSPINI TERRALBA 0-1

domenica 18 dicembre 2016

12^ GIORNATA DI ANDATA: SORSO - TEMPIO 2-2

 Sorso - Arriva la scossa per i biancocelesti, ma non i 3 punti. Nella seconda partita consecutiva alla Piramide il Sorso del neo tecnico Massimiliano Nieddu, ingaggiato dalla società in seguito alle dimissioni di Leoncini arrivate dopo la sconfitta interna con l'Usinese, gioca una grande partita ma deve accontentarsi di un solo punto contro la nuova capolista del torneo.  Un vero peccato per il valore del collettivo dimostrato sul campo, con una partita dominata per lunghi tratti.

 In campo

Sorso - Deliperi, Manca, Giorgi (64' Tanca), Cacace, Bagniolo, Leoncini, Altea, Bonetto, Mereu, Pulina, Saba
A disposizione Senes, Ogana, Roggio, Decherchi, Sannino, Fenu
Allenatore Massimiliano Nieddu

Tempio - Brundu, Mundula, Pirina, Bassiri, Gori, Cugini, Amadori (57' Fara), Sanna, Nocco (78' Sini), Marras, Corda
A disposizione Budroni, Giua, Bonaiuti F, Bonaiuti A
Allenatore Amedeo Cassitta

Arbitro Davide Nurchi di Alghero
Assistenti Giuseppe Ladu di Nuoro e Leonardo Moroso di Sassari
 Occulto e Gianni squalificati, tornano in campo Mereu, Cacace e Manca, mentre è subito della partita il nuovo acquisto Pulina. L'avvio è di marca biancoceleste, la squadra di Nieddu mette subito pressione agli ospiti con le continue incursioni di Pulina e Altea, al 6' subito il vantaggio dei padroni di casa, sul corridoio destro Saba pennella in area un assist d'oro per Pulina, che al suo esordio con la casacca biancoceleste mette subito a segno il suo primo goal insaccando alle spalle di Brundu con un preciso colpo di testa. Il buon avvio del Sorso però si scontra subito con una leggerezza di Saba, che in un contrasto in area con Gori guadagna gli spogliatoi con un rosso diretto, costringendo i biancocelesti in dieci uomini per oltre 70 minuti. Al 20' gli ospiti pareggiano con l'unica azione della prima frazione, Altea aggancia in area Sanna, l'arbitro indica il dischetto, dal quale Marras non sbaglia per l'1-1, con Deliperi che intuisce ma non ci arriva. La reazione del Sorso al 34', bello scambio sul corridoio sinistro tra Pulina e Altea, con quest'ultimo che serve Cacace, anticipato di un soffio da Pirina prima che potesse battere a rete. 
 La ripresa si apre con un fuoriprogramma piuttosto inusuale, l'arbitro non si accorge che l'estremo difensore biancoceleste non è ancora entrato sul rettangolo di gioco e comanda il calcio d'inizio, con i tempiesi che da centrocampo ne approfittano con un tiro che si insacca con la porta completamente vuota. Il direttore di gara si accorge dell'errore e comanda la ripetizione del calcio d'inizio, stavolta attendendo che Deliperi prenda posto tra i pali. Il copione della ripresa non cambia, i padroni di casa hanno in mano l'iniziativa nonostante l'inferiorità numerica, mentre gli ospiti sembrano puntare sul pareggio.  Al 50' Altea batte a rete dal vertice destro dell'area, trovando la risposta di Brundu che para in due tempi. Al 55' lo stesso Brundu è attento su Pulina, che sulla sinistra riceve la sfera sul lancio di Bonetto, battendo a rete da posizione difficile con l'estremo difensore ospite che para a terra. Cassitta inserisce Fara al posto di Amadori al 57', mentre al 63' Tanca sostituisce Giorgi per il Sorso. Al 65' Sorso nuovamente in vantaggio, Bonetto in piena area attorniato da tre avversari trova lo spiraglio giusto per servire Cacace, che è bravo ad addomesticare la palla e battere subito a rete superando l'incolpevole Brundu. Al 73' arriva però la doccia fredda, retropassaggio di Manca, Bagniolo e Deliperi non si intendono su chi deve andare sulla sfera e Marras approfitta per mandare in rete l'unico tiro in porta ospite nella ripresa. Negli ospiti al 78' Sini prende il posto di Nocco, con il Tempio che chiude gli spazi nel tentativo di arginare l'assalto finale biancoceleste. All'81' anche il Tempio rimane in dieci uomini, Cugini raggiunge gli spogliatori anzitempo. Gli ultimi dieci minuti sono un vero e proprio assedio biancoceleste, al 93' Brundu miracoloso salva il risultato volando a mettere in angolo una conclusione strepitosa di Altea da 25 metri, il risultato non cambia più e ,ister Nieddu al suo esordio si deve accontentare di un solo punto nonostante il dominio sul campo. Prossimo incontro l'8 di Gennaio a Stintino, dopo le vacanze di Natale.






































Nessun commento: