Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
FINALE PLAYOFF, SORSO - GUSPINI TERRALBA 0-1

lunedì 9 maggio 2016

PLAYOFF RITORNO: BOSA - SORSO 2-0


Sorso - Si chiude purtroppo con una sconfitta l'ultimissima partita stagionale del campionato di Promozione, al termine di un'annata che per i biancocelesti si è comunque rivelata entusiasmante e ricca di soddisfazioni. Non è riuscito il colpaccio alla squadra di Leoncini, che cede quindi al Bosa il primo posto utile per l'accesso all'Eccellenza, legato a doppio filo in questa stagione a quel che accade nella Serie D. Sono due infatti i risultati importanti che possono liberare un posto nella massima serie regionale, e il Sorso deve tifare affinché entrambi si realizzino. Infatti dal campionato nazionale dilettanti è ormai certo che un minimo di una squadra sarda tra Lanusei e Castiadas dovrà retrocedere per forza in Eccellenza, mentre sia Bosa che Sorso sperano che il Budoni riesca a salvarsi nei Playout contro i laziali del Cynthia. Nel caso il Budoni riesca a salvarsi, il posto disponibile in Eccellenza andrebbe immediatamente al Bosa. A quel punto si dovrà attendere un mese per conoscere il destino del San Teodoro, che partecipa agli spareggi interregionali per la promozione in Serie D. Se il miracolo dovesse accadere, il Sorso sarebbe dunque in pole position per recuperare il secondo posto utile dei ripescaggi.

 In campo

Bosa - Morittu P, Morittu G, Ledda L, Mattiello, Pinna F, Di Angelo, Mazzette (st Sanna), Pischedda G, Pinna G (st Cossu), Carboni R (st Mastinu), Carboni S
A disposizione Simula, Cataldi, Capula, Ledda M
Allenatore Puggioni e Carboni

Sorso - Frau, Manca, Fenu (st Congiatu), Occulto, Bagniolo, Giorgi, Mereu (st Zuddas), Bonetto, Saba, Altea (st Carta), Cacace R
A disposizione Senes, Canu, Roggio, Cacace M

Arbitro Carla Ortu di Cagliari
Assistenti Paolo Fele di Nuoro e Francesco Collu di Oristano
 Davanti a un foltissimo pubblico di entrambi gli schieramenti la squadra di Leoncini accusa problemi già prima di iniziare, Marco Cacace, che sembrava ormai recuperato al 100% dopo il lungo infortunio che lo aveva visto lontano dal campo di gioco durante il campionato per molte giornate, durante il riscaldamento si accascia a terra dolorante e non può prendere parte alla gara per uno stiramento del tendine di achille, nella speranza che l'infortunio del capitano biancoceleste non sia più grave. Rispetto ai piani iniziali gioca dunque Fenu, Occulto parte titolare dal primo minuto, mentre il resto della squadra è lo stesso della partita di andata. Rispetto alla prima partita la gara sembra decisamente più vivace, anche se i biancocelesti appaiono forse un po' nervosi e poco lucidi nei pressi dell'area di rigore dei padroni di casa, che oppongono una difesa molto ordinata e ragionata. La prima occasione è comunque per la squadra di Leoncini al 9', con Mereu che attraversa lanciato tutta la metàcampo avversaria e conclude a rete trovando la risposta pronta di Pietro Morittu. Al 13' su pasticcio difensivo il Bosa passa in vantaggio, su lancio lungo dell'estremo difensore rossoblu Frau non si intende con Giorgi, i due si scontrano e il pallone da Roberto Carboni passa sui piedi di Salvatore Carboni, che deve solo mettere dentro a porta vuota. Colpita duramente la squadra biancoceleste stenta a riprendersi, al 23' Mattiello su calcio di punizione impegna Frau che si rifugia in angolo. Le idee offensive biancocelesti latitano e si scontrano con quella che sembra una difesa impenetrabile, e arrivare al tiro diventa quasi un'impresa per la squadra di Leoncini, che non riesce come suo solito a pungere sulle fasce con Saba e Altea guardati a vista. Sull'altro fronte è ancora Salvatore Carboni a creare grossi problemi alla difesa sorsese, con Roberto Cacace che gli chiude lo specchio al momento del tiro tenendo a galla i suoi. Al 44' padroni di casa in 10 uomini per l'espulsione di Fabrizio Pinna, che rimedia due gialli in pochi minuti guadagnando gli spogliatoi. 
 Nel secondo tempo non arriva la scossa che si sperava e sono anzi i padroni di casa ad avere l'iniziativa dalla loro parte, Frau deve ancora intervenire al 3' per sventare un tiro angolato di Pischedda. Al 54' la doccia fredda per gli ospiti, Roberto Carboni va giù in area e per il direttore di gara si tratta di calcio di rigore, trasformato con la doppietta di Salvatore Carboni. Leoncini prova a cambiare le carte in tavola e inserisce Zuddas al posto di Mereu al 70', mentre in contemporanea nel Bosa Cossu prende il posto di Pinna G. Il Sorso riesce in qualche modo a creare occasioni davanti alla porta di Morittu, ma tutti i tiri sono intercettati dai piedi della difesa rossoblu che non cede di un millimetro. Al 76' Congiatu prende il posto di Fenu, mentre sull'altro lato ancora su calcio piazzato Mattiello impegna Frau costretto ad un intervento difficilissimo a bloccare la sfera che stava per infilarsi all'incrocio dei pali. All'82' Mastinu prende il posto di Roberto Carboni, mentre Carta quello di Altea. All'85' il portiere rossoblu commette un'ingenuità riprendendo in mano la sfera dopo averla lasciata, concedendo quindi una punizione a due in area, ma il tiro di Saba si infrange sul muro rossoblu. Nel finale Mazzette lascia il posto a Sanna. L'assalto finale vede Congiatu provarci con un tiro che però risulta troppo debole, con Morittu che respinge corto, e per i rossoblu può scoppiare la festa.

SI CHIUDE QUI LA STAGIONE 2015-2016, MA ANCORA RIMANE DA DECIDERE L'ESITO CHE RIGUARDA I BIANCOCELESTI, IN OGNI CASO ARRIVEDERCI AL PROSSIMO ANNO E FORZA SORSO!!! GRAZIE A TUTTI PER IL SOSTEGNO AI NOSTRI COLORI!!! GRAZIE AI GIOCATORI E MISTER LEONCINI PER LE EMOZIONI CHE CI HANNO REGALATO, E GRAZIE A TUTTO LO STAFF DEL SORSO CALCIO 1930 PER QUESTA STAGIONE INCREDIBILE RICCA DI SUCCESSI E SODDISFAZIONI!!! ARRIVEDERCI ALLA PROSSIMA STAGIONE!!!


































































Nessun commento: