Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
PORTO ROTONDO - SORSO 0-2, BIANCOCELESTI IN FINALE

domenica 1 maggio 2016

FINALE PLAYOFF ANDATA: SORSO - BOSA 0-0

 Sorso - Finisce a reti inviolate l'andata dell'attesissima finale playoff tra Sorso e Bosa, le due squadre che nel campionato di Promozione hanno conquistato il secondo posto nei rispettivi gironi. Il discorso viene dunque rinviato a domenica prossima 8 Maggio a Bosa, il cui risultato è più che mai incerto visto l'equilibrio riscontrato oggi in campo. Non è stata purtroppo la partita spettacolare che ci si aspettava, troppo condizionata dalla pioggia e il vento di questo primo maggio quasi invernale, ma le squadre non si sono risparmiate giocando con uno schema offensivo senza paura alla ricerca del goal, che però è mancato. L'avvio della gara è stato caratterizzato da una bella coreografia organizzata dai Nuovi Lions, animata da circa mille spettatori che hanno colorato di biancoceleste questa occasione speciale.

 In campo

Sorso - Frau, Manca, Cacace M, Cacace R, Bagniolo, Giorgi, Mereu (90' Canu), Bonetto, Fenu (72' Occulto), Altea, Saba
A disposizione Senes, Carta, Congiatu, Roggio, Zuddas
Allenatore Marco Leoncini

Bosa - Morittu A, Morittu G, Ledda, Matiello, Pinna F, Di Angelo, Mazzette (61' Cabula), Pischedda, Pinna G (Mastinu), Carboni R, Carboni S
A disposizione Simula, Cataldi, Ledda M, Sanna, Cossu
Allenatori Renzo Puggioni e Salvatore Carboni


Arbitro Giampaolo Scifo di Nuoro

Assistenti Kahled Bahri e Luca Bomboi di Sassari
 Eccezion fatta per Alessio Leoncini, purtroppo da tempo infortunato e operato al ginocchio, mister Leoncini ritrova a disposizione praticamente tutti i giocatori, pur lasciando inizialmente in panchina Occulto in via cautelativa. Ritorna Bonetto, mentre Canu prende posto in panchina, la formazione in campo è la stessa della partita di Stintino con un'impronta spiccatamente offensiva; si gioca in una cornice di pubblico eccezionale, circa mille spettatori non si sono lasciati intimidire dal clima inusuale di questo inizio Maggio e hanno fatto fare un viaggio nel tempo allo stadio La Piramide riportando un'atmosfera anni '80. Il campo pesante non facilita le operazioni alle due squadre, che si affidano a iniziative costruite tramite fitti passaggi, il primo tiro al 5' di Pinna F, che si perde alla sinistra di Frau. Sul fronte opposto sono molto attivi i due Cacace e Saba che provano a prendere in velocità la retroguardia ospite. La prima occasione vera e propria al 18', con Altea che riceve da Saba ed esplode un potente tiro dal limite, l'estremo difensore rossoblu respinge con i pugni sventando il pericolo. Gli ospiti rispondono con Mazzette al 27', che si esibisce in un duello con Marco Cacace in piena area, dal quale esce vincitore il capitano biancoceleste, al 30' invece Carboni R conclude debole servito involontariamente da un colpo di testa di Giorgi, il pallone scivoloso assume una strana traiettoria con Frau costretto a respingere anziché andare in presa; non ha più fortuna Altea al 40', che servito da Marco Cacace si allunga troppo il pallone entrando in area permettendo l'anticipo di Morittu P.
 Nel secondo tempo il Sorso parte subito forte e al primo minuto costruisce già una palla goal, scambio tra Mereu e Fenu, l'attaccante vola in velocità verso la porta di Morittu, il suo controllo è difficoltoso a causa del terreno di gioco e il suo tiro è parato dal portiere rossoblu. Al 58' biancocelesti ancora vicini al vantaggio senza fortuna, lancio di Mereu per Saba, che serve tutto solo Fenu, il tiro del numero 9 biancoceleste è parato a terra da Morittu che salva il risultato. Al 61' prima sostituzione per gli ospiti nel momento migliore per i padroni di casa, Mastinu sostituisce Mazzette. Il Bosa si riprende e al 64' ha la sua migliore occasione della propria partita, sul cross di Carboni S Carboni R anticipa Frau e conclude a rete, trovando il palo pieno a negargli il goal. Al 72' Mister Leoncini inserisce Occulto al posto di Fenu nel tentativo di riordinare il centrocampo. Il resto della ripresa non offre altri brividi importanti, e le sostituzioni di Pinna G con Mastinu al 80' e di Mereu con Canu al 90' non cambiano gli equilibri in campo, e le due squadre decidono quindi di rinviare il discorso a domenica, nell'ultimissima partita stagionale per i biancocelesti.




































































Nessun commento: