Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
USINESE - SORSO 2-3 / GIOVANISSIMI, SORSO - TORRES 2000 0-8

lunedì 25 aprile 2016

ULTIMA GIORNATA DI CAMPIONATO: STINTINO - SORSO 1-2


 Sorso - E' dedicata tutta a Giorgio Cattari, il giovane calciatore biancoceleste tristemente scomparso nei giorni scorsi, la qualificazione ai playoff (quest'anno chiamati "Coppa Promozione") che permette al Sorso di continuare a coltivare il sogno del balzo in Eccellenza. Il destino del campionato si è deciso tutto in una manciata di minuti, sembra quasi infatti che nel momento stesso in cui il Tempio siglava il pareggio a Usini, Marco Cacace scagliava alle spalle di Picconi il pallone che valeva il secondo posto e la qualificazione, con conseguente esplosione di gioia in una giornata con un vento talmente forte da condizionare il gioco in campo. Ora l'ostacolo da superare sulla via del sogno sarà il forte Bosa, vincitrice della Coppa Italia Promozione, in una gara di andata e ritorno tutta da seguire.

 In campo

Stintino - Picconi, Manunta, Caravagna, Valia, Valenti, Depalmas (74' Palermo), Mulas, Sotgiu, Muglia, Frau (68' Depalmas F), Serra
A disposizione Melis, Tawakol, Sechi S, Maddau, Modica
Allenatore Stefano Udassi

Sorso - Frau, Manca, Cacace M, Canu, Bagniolo, Giorgi, Mereu (77' Congiatu), Cacace R, Fenu (75' Congiatu), Altea, Saba
A disposizione Senes, Roggio, Rubattu, Occulto, Zuddas
Allenatore Marco Leoncini

Arbitro Gian Piero Gatta di Sassari
Assistenti Fabrizio Sebastiano Seu e Sandro Lisi di Olbia
 Il Sorso si presenta senza Bonetto, alle prese con un'allergia, mentre Occulto parte dalla panchina per il solito problema al ginocchio, sperando che il riposo gli possa dare modo di disputare i playoff. Tornano dalla squalifica invece Mereu, Saba e Manca. Nello Stintino in campo Giuseppe Valenti, ex biancoceleste. La giornata non è particolarmente favorevole per lo spettacolo, il fortissimo vento di maestrale che sferza incessante il campo stintinese impedisce ai 22 in campo di gestire al meglio la palla, soprattutto nelle traiettorie aeree. Nello Stintino si distinguono l'esperto Frau e Serra, mentre per i biancocelesti i più attivi in fase di attacco sono Altea e Saba, però poco fortunati. Per vedere il primo vero tiro in porta, con marcatura, bisogna attendere praticamente il 42', quando Valenti serve in mezzo per Serra che tutto solo batte l'incolpevole Frau. La reazione biancoceleste non si fa attendere, al 44' Saba è atterrato in area e guadagna il penalty, ma lo stesso attaccante biancoceleste conclude debole con Piccone che si distende e blocca a terra vanificando l'agognato pareggio. Al 69' Frau lascia il posto a Depalmas F nei locali, e al 71' Marco Cacace da posizione defilata scheggia la traversa su passaggio di Bagniolo. Non ha più fortuna Saba un minuto dopo calciando a lato a tu per tu con Picconi. Al 73' ancora penalty per i biancocelesti per atterramento di Saba da parte di Caravagna, ma sembra una giornata stregata, Altea si incarica del tiro e spedisce alto tra la disperazione degli ospiti. 
 Nella ripresa il vento favorevole mette un po' più di vivacità nella manovra del Sorso, che tenta disperatamente di recuperare lo svantaggio. Dopo alcuni tentativi andati a vuoto da parte di Marco Cacace e Saba lo stesso numero 11 del Sorso al 65' si vede respingere con un mezzo miracolo di Picconi il tiro dal limite, bravo il portiere di casa a mettere in angolo. Al 76' Saba ha un pallone d'oro servito da Marco Cacace, ma il bomber biancoceleste a tu per tu con Picconi colpisce debole e la sfera finisce tra le braccia dell'estremo difensore di casa. Al 78' Congiatu prende il posto di Mereu, per inserire un ulteriore attaccante davanti a Picconi nell'assalto finale. Il baricentro biancoceleste sporto in avanti offre però il fianco agli attacchi dei padroni di casa, Bagniolo, Giorgi e Manca hanno il loro daffare per mantenere aperto il risultato. All'82' Serra serve Muglia, che manda a lato dal limite. All'85' Carta prende il posto di Fenu. Con il tempo che scorre la pressione si fa sempre più pesante ma il pareggio fatica ad arrivare, con Saba e Marco Cacace che proprio non riescono a metterci la zampata vincente. Il goal arriva allora dai piedi del giovane Carta, appena entrato, che recupera in area dopo la torre di Marco Cacace e batte Picconi per l'1-1, quando sta per scadere il 90'. Nel recupero l'assalto finale biancoceleste, al 91' Bagniolo e Canu concludono in porta l'uno dopo l'altro, il primo tiro è respinto sulla linea da un difensore, il secondo è portato via dalla furia del vento. La vittoria al 94', Carta alza a campanile un pallone in area sul quale si avventa Marco Cacace, e il capitano sigla il 2-1 finale, agguantando un'altra vittoria nel recupero come già accaduto più volte in campionato. Da Usini arriva contemporaneamente la notizia del pareggio tempiese, e la festa è tutta per i biancocelesti che ora dovranno vedersela con il Bosa.





































Nessun commento: