Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
FINALE PLAYOFF, SORSO - GUSPINI TERRALBA 0-1

lunedì 12 gennaio 2015

15^ GIORNATA DI ANDATA: SORSO - TERGU 0-0

Sorso - Pareggio a reti bianche tra Sorso e Tergu nell'ultima giornata del girone di andata, spartizione dei punti sostanzialmente giusta in una partita con alti e bassi che ha visto le due squadre attaccare senza risparmiarsi senza però trovare la strada del goal. Ritorno dalle feste sostanzialmente positivo per la squadra di Levacovich, reduce da due sconfitte consecutive, con un punto guadagnato contro una squadra in netta crescita che grazie alle ultime partite ha scalato la classifica arrivando nella parte alta del tabellone grazie agli innesti di spessore. L'unica nota negativa per i biancocelesti l'infortunio al ginocchio per il capitano Marco Cacace al 20' del primo tempo per uno scontro con Puggioni, ancora incerta l'entità del recupero.

In campo

Sorso - Frau, Leoncini, Cacace M (20' Pischedda), Canu, Bagniolo, Cacace R, Mereu (67' Roggio), Spanu, Ninaldeddu, Letta (75' Mura), Saba
Allenatore Fabio Levacovich

Tergu - Pierangeli, Giorgi, Crabesu (36' Oggiano), Soggiu, Ruiu, Lepori, Virdis (60' Pinna), Mura (72' Gadau), Calano, Puggioni, Cossu
Allenatore Stefano Udassi

Arbitro Alessandro Ventuleddu di Sassari
Assistenti Marco Faggiani e Maria Grazia Poddighe di Sassari
Sorso ancora privo di Occulto, che deve scontare ancora la squalifica rimediata con l'Atletico Uri, al suo posto Ledda. In campo anche Vittorio Spanu, colpito recentemente da un grave lutto per l'improvvisa scomparsa del padre, in suo ricordo prima del fischio di inizio è stato osservato un minuto di silenzio. In avvio il Tergu tenta di prendere in mano le redini del gioco con i biancocelesti che hanno non poche difficoltà a contenere le sfuriate degli ospiti, soprattutto di Puggioni, migliore in campo per i biancoblu. Il Sorso comunque non sta a guardare e riesce a manovrare quasi efficacemente per proporsi in attacco con le lunghe falcate di Saba e Ninaldeddu. Al 10' prima occasione ospite, Puggioni si presenta solo davanti a Frau e batte a rete, ma il portiere biancoceleste non si fa sorprendere e mette in angolo. Al 20' il Sorso ricorre già alla prima sostituzione, con Pischedda che prende il posto di capitan Cacace infortunato, le redini della retroguardia passano quindi a Bagniolo, che insieme a Leoncini e il nuovo entrato cercherà di non far sentire l'assenza del capitano. Il Sorso prova a scuotersi in avanti con Spanu, che al 25' è lanciato bene sulla destra ma la sua conclusione è sporcata in corner da Soggiu. La carta del contropiede biancoceleste sembra funzionare e due minuti dopo Pierangeli è costretto a uscire dalla sua area per scaraventare in fallo laterale un bel lancio di Saba per Ninaldeddu.  Al 30' anche gli ospiti costretti alla sostituzione, Crabesu ha la peggio in un duello aereo con Ninaldeddu su cross di Spanu e si infortuna ad una spalla, al suo posto Oggiano. Al 36' un bel tiro dal limite di Cossu si perde di un soffio alla sinistra di Frau, mentre in chiusura di primo tempo è Saba ad avere la palla buona per il vantaggio ben servito da Spanu, Pierangeli è attento e devia in corner. 
Nella ripresa il Sorso sembra aver cambiato marcia e impone il proprio potenziale offensivo, in più occasioni Spanu e Roberto Cacace martellano le fasce insieme a Ninaldeddu e Saba. Al 60' nel Tergu entra Pinna al posto di Virdis, mentre al 65' staffetta Roggio-Mereu per i biancocelesti. Al 70' lancio di Ledda per Saba, che prova a sorprendere Pierangeli con una palombella ma manca di precisione con la sfera che si perde alta di pochissimo. Sull'altro fronte stavolta sono gli ospiti a giocare la carta del contropiede, Frau deve metterci una pezza per respingere il tiro di Cossu ben appostato in area al 71'. Al 73' ultima sostituzione per le due squadre, con Mura che prende il posto di Ledda nel Sorso e Gadau che entra al posto di Mura Marco nelle file ospiti.  All'80' un tiro da 30 metri di Canu quasi sorprende l'estremo difensore ospite, finendo alto di pochissimo, ma la stenchezza comincia a farsi sentire e il Sorso lascia qualche spazio di troppo ai biancoblu,  che all'86' tentano il colpaccio, Puggioni imbecca perfettamente un lancio in piena area per Catano, che ferma la sfera con il petto e batte a rete, trovando però prontissimo Frau a bloccare a terra la conclusione. Lo stesso attaccante ospite due minuti dopo prova a sorprendere l'estremo difensore biancoceleste con un tiro da 30 metri, che si perde alto di un soffio. Nel finale concitato è Puggioni, disturbato efficacemente da Mura, a fallire il colpo decisivo dall'altezza del dischetto, le squadre quindi vanno negli spogliatoi con un punto a testa. Prossima partita ancora alla Piramide, avversaria l'Aritzo, per la prima giornata del girone di ritorno.






















Nessun commento: