Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
USINESE - SORSO 2-3 / GIOVANISSIMI, SORSO - TORRES 2000 0-8

lunedì 19 gennaio 2015

1^ GIORNATA DI RITORNO: SORSO - ARITZO 2-1


Sorso - Il Sorso interrompe il digiuno di vittorie e lo fa con la nuovissima divisa sfoggiata in occasione della prima giornata del girone di ritorno, proprio nello stadio La Piramide in cui giocava la squadra militante in serie C2, in onore della quale è stata ricreata la storica casacca a strisce verticali biancocelesti. Serviva una vittoria importante contro il pericolante Aritzo, e la squadra di Levacovich non si è lasciata sfuggire l'obiettivo pur con qualche brivido nel finale, tre punti comunque meritati che grazie ai risultati sugli altri campo permette ai biancocelesti di portarsi in una zona pressoché tranquilla della classifica.

In campo

Sorso - Frau, Pischedda, Cacace R (74' Leoni), Canu, Bagniolo, Leoncini, Roggio (68' Mereu), Spanu, Ninaldeddu (80' Mura), Saba
Allenatore Fabio Levacovich

Aritzo - Belosi, Masuli, Mancia (54' Gioi), Manca, Fontana E, Fontana D (80' Fiorelli), Secci, Mastromarino, Piras (85' Congiu), Noli
Allenatore Gualtiero Mameli

Arbitro Fabrizio Demontis di Sassari
Assistenti Fabrizio Sebastiano Seu e Matteo Asara di Olbia
Ai box Marco Cacace per l'infortunio rimediato contro il Tergu, ancora sconosciuti i tempi di recupero, Levacovich schiera Pischedda e Leoncini per affiancare Bagniolo, il numero 3 viene indossato dal fratello del capitano Roberto Cacace, mentre Occulto sconta l'ultima giornata di squalifica. L'unica altra novità in campo è Roggio in luogo di Mereu, mentre per il resto è la stessa formazione della sfida terminata 0-0 contro il Tergu. In avvio il Sorso tenta subito di mettere sotto pressione gli ospiti, che mantengono un profilo cauto per poi ripartire in contropiede grazie alla velocità di Noli e Piras. Per i primi 20' nonostante i continui assalti succede poco, Saba, Spanu e Ninaldeddu sembrano dialogare bene con il centrocampo guidato da Ledda e Canu, ma manca la precisione nel momento in cui bisogna finalizzare l'azione. Il primo tiro in porta degno di nota è comunque degli ospiti, che al 10' innescano Noli sulla sinistra, il numero 11 neroverde fa partire una bordata dai 25 metri che si perde di poco alta. Al 27' Sorso pericoloso, un tiro sbagliato di Canu finisce sui piedi di Spanu in piena area, il giovane biancoceleste supera un difensore e serve Saba, che è anticipato di un soffio da Fontana E a pochi passi dalla porta. Levacovich prova la carta dei lanci lunghi centrali per Saba e Ninaldeddu, ma il portiere ospite Belosi gioca alto e vanifica gli sforzi biancocelesti. Al 35' il portiere ospite si oppone a Spanu, che recupera un pallone respinto dalla difesa e batte a rete trovando la pronta risposta di Belosi. Al 39' Ledda innesca Ninaldeddu in area di rigore, il bomber biancoceleste si appresta a tirare ma viene atterrato in piena area da Mastromarino, per il direttore di gara si tratta di calcio di rigore, trasformato dallo stesso Ninaldeddu spiazzando Belosi alla sua destra.
Con il Sorso in vantaggio Levacovich non vuole allentare la presa e cerca di mantenere il controllo del gioco, nella ripresa lo schema non cambia e i biancocelesti cercano di mettere al sicuro il risultato, al primo minuto una punizione di Bagniolo dal vertice sinistro sfiora il palo. Gli ospiti provano in qualche modo a forzare la difesa biancoceleste, che comunque concede pochissimo alla squadra allenata da Mameli, al 54' prima sostituzione per i biancoverdi, Gioi prende il posto di Mancia. Al 61' il Sorso raddoppia con un'azione fulminante, Bagniolo indovina un lancio sul filo del fuorigioco per Saba, che grazie alla sua velocità vola sulla destra e serve un assist d'oro per Ninaldeddu, il quale non trova opposizione per siglare la sua doppietta. Al 67' Roggio ha la possibilità di chiudere definitivamente la gara, servito ottimamente da Ledda spara a rete solo davanti a Belosi, senza però trovare il bersaglio. Al 68' Mereu prende il posto dello stesso Roggio. Al 73' ancora una possibilità per i padroni di casa, Ninaldeddu vede il portiere in uscita e tenta la palombella, ma la sfera colpisce la traversa e finisce sul fondo. Al 75' Leoni prende il posto di Roberto Cacace, mentre all'80' per gli ospiti Fiorelli sostituisce Fontana D, chiude la girandola di cambi Mura all'80', che prende il posto dell'uomo partita Ninaldeddu. Negli ultimi dieci minuti l'Aritzo prova a rialzare improvvisamente la testa, e all'83' accorcia le distanze grazie a un tiro di Gioi dal limite, servito da Noli, sul quale Frau non arriva. Un minuto dopo Mereu potrebbe mettere fine alle velleità ospiti, ma imbeccato tutto solo da Ledda spara addosso al portiere, che si oppone per due volte. All'85' ultimo cambio nell'Aritzo, Congiu prende il posto di Piras. Gli ospiti provano l'assalto finale alla porta biancoceleste, e al 90' Frau ci mette una pezza bloccando il tiro di Noli lanciato sulla destra, i biancocelesti stringono i denti e mettono in tasca tre punti importanti. Prossima gara a La Maddalena.


















Nessun commento: