Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
FINALE PLAYOFF, SORSO - GUSPINI TERRALBA 0-1

lunedì 1 dicembre 2014

11^ GIORNATA DI ANDATA: SORSO - MACOMERESE 1-0

Sorso - Continua la marcia positiva del Sorso di Levacovich, nonostante le difficoltà di una partita in cui gli ospiti hanno dato molte gatte da pelare ai biancocelesti. Ci sono voluti 83' minuti, con un'azione spettacolare dalla trequarti finalizzata da Arcadu, per conquistare altri 3 preziosissimi punti che consegnano una posizione di classifica serena, grazie anche ad un ruolino di marcia che nelle ultime 5 partite si è fatto impressionante tanto da rivaleggiare con le prime. 4 vittorie e un pareggio per i biancocelesti, che ora vedono addirittura il 7° ad un solo punto di distanza.

In campo:

Sorso - Frau, Pischedda (73' Ledda), Cacace M, Occulto, Bagniolo, Cacace R, Arcadu (84' Leoncini),  Canu, Mereu, Spanu (65' Roggio), Saba
Allenatore Fabio Levacovich

Macomerese - Fanni, Morittu, Figus, Ledda, Ciardiello, Ruggiu, Scarfò, Santoru R (35' Muscau), Scanu, Carboni ( 71' Fozzi), Dettori
Allenatore Davide Cuscusa

Arbitro Salvatore Deriu di Sassari
Assistenti Antonio Manca di Ozieri e Daniele di Maggio di Ozieri
Formazione tipo per il Sorso, che in settimana saluta Antonello Fenu, la cui destinazione è il Porto Torres in Eccellenza. Condizioni del campo ancora difficili a causa delle recenti piogge, il vento fortissimo di scirocco che spira contro mette in difficoltà i biancocelesti nel primo tempo, e devono fare anche i contri con una maggiore rapidità di gambe degli ospiti.. La difesa biancoceleste tiene comunque banco senza sbavature, e per tutto il primo tempo nonostante numerosi contropiede macomeresi la porta di Frau non è mai in pericolo. Nel completo equilibrio in avvio la prima azione da goal è del Sorso, quando Saba al 14' è anticipato di un soffio dopo un rimpallo di Arcadu dall'estremo difensore ospite. La Macomerese non riesce a scardinare la difesa di casa, e si affida allora al tiro da lontano, come quello di Ruggiu al 30', potente ma poco preciso. Al 31' brivido per la porta ospite, Canu dal vertice sinistro dell'area scocca un tiro improvviso all'incrocio, ma la sfera scheggia la traversa e finisce sul fondo. Al 35' gli ospiti perdono Santoru per infortunio alla caviglia, al suo posto entra Muscau. Nonostante l'ottimo gioco degli ospiti è il Sorso a rendersi ancora pericoloso al 37', Saba servito da Occulto sulla corsia di destra prova a sorprendere Fanni sull'angolo più lontano, il portiere ospite si rifugia in angolo.
Nel secondo tempo la partita continua sui binari dell'equilibrio, a centrocampo gli ospiti hanno il loro bel da fare per contenere Occulto, mentre la difesa biancoceleste fatica a contenere Carboni e Dettori, tra i migliori in campo per la Macomerese. Al 58' è proprio Carboni a ricevere palla da Scanu in piena area, ma il suo tiro è impreciso con la sfera che si impenna finendo sul fondo.  Al 65' Roggio prende il posto di Spanu. Al 70' ospiti in 10 uomini, in una partita in cui sono fioccati cartellini gialli a prenderne due è Dettori pre un fallo troppo veemente su Saba. Levacovich toglie allora Pischedda per inserire Ledda, nel tentativo di sfruttare la superiorità numerica a centrocampo. Al 76 una bella azione corale porta al tiro Arcadu dal limite dell'area, Fanni para con qualche difficoltà. Al 81' su contropiede di Scanu, lanciato lungo direttamente dalla difesa dopo una palla persa dei biancocelesti, arriva l'azione più pericolosa degli ospiti, il tiro del numero 9 macomerese è però parato da Frau, che non si fa sorprendere nonostante sia stato praticamente disimpegnato per l'intera gara. Il goal del Sorso arriva all'83' con una splendida azione sulla trequarti, che vede coinvolti Saba, Ledda e Arcadu, è proprio il centrocampista appena entrato a servire l'assist vincente per Arcadu, a tu per tu con Fanni che non può fare nulla per opporsi. All'84' lo stesso Arcadu esce tra gli applausi per far posto al nuovo acquisto biancoceleste Leoncini. L'assalto finale degli ospiti è veemente ma poco incisivo, grazie soprattutto ad una difesa che nelle ultime 5 gare ha davvero concesso pochissimo agli avversari, e il Sorso può infine festeggiare. Prossima partita a Codrongianos.























Nessun commento: