Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
PORTO ROTONDO - SORSO 0-2, BIANCOCELESTI IN FINALE

domenica 23 febbraio 2014

7^ GIORNATA DI RITORNO: SORSO - TONARA 1-0

Sorso - Aria fresca per il Sorso con il secondo risultato utile consecutivo e una vittoria che ritorna dopo un periodo di magra che durava da troppo tempo. I biancocelesti sfoderano una buona prestazione contro l'ostico Tonara, scardinando una difesa molto arcigna grazie ad un colpo di testa del ritrovato Fenu. La classifica della squadra di Manunta, subentrato al dimissionario Asara, non è più preoccupante grazie anche ai risultati arrivati dagli altri campi, e i biancocelesti possono ora guardare con un po' più di ottimismo al proseguo del campionato soprattutto grazie al gioco ritrovato, che oggi a sprazzi era quello del Sorso migliore.

 Sorso - Pintus, Melis GM, Cacace R (51' Fenu), Occulto, Valenti, Bagniolo, Monti, Mura, Canu (67' Coccu), Saba, Cacace M
Allenatore Beniamino Manunta

Tonara - Pili M, Lungi, Curreli, Pili A, Sau L, Piras (76' Tocco), Sau G (46' Frassu), Pinna, Poddighe (58' Mura), Floris M, Calaresu
Allenatore Marchi

Arbitro Gavino Scodino di Sassari
Assistenti Antonella Manca e Luca Bomboi di Sassari
 Con Ninaldeddu squalificato Manunta opta per l'accoppiata Monti-Saba in attacco, con Marco Cacace a supporto in un ruolo già ricoperto in precedenza dal capitano, capocannoniere dei biancocelesti nella stagione 2011-2012. Torna titolare anche Canu, mentre in difesa rientra Bagniolo dalla squalifica, Bonetto invece è tenuto a riposo in panchina. L'avvio è molto equilibrato, il Tonara schiera una difesa molto compatta e si affida alla velocità dei suoi attaccanti come già il Sorso aveva avuto modo di vedere nella partita di andata, stavolta però la retroguardia biancoceleste non concede spazi e riesce a imbrigliare gli avanti rossoneri con una prestazione senza sbavature. Per vedere la prima vera occasione si deve attendere il 21', quando Poddighe si ritrova il pallone in piena area ma il suo tiro potente si perde alto. Fiutato il pericolo il Sorso tenta di scardinare la porta ospite, al 23' Monti su corner trova ottimamente Saba, ma sul suo colpo di testa risponde da campione Michele Pili negando il goal. Al 28' brivido per il Sorso ancora su calcio da fermo, Monti colpisce di testa e per poco non sorprende Pintus, costretto a deviare in corner il tiro del proprio compagno. Il Sorso continua però a premere, al 36' Monti è bloccato in piena area da Antonio Pili, che si oppone con il corpo alla conclusione del bomber biancoceleste. Sul finire del tempo è Marco Cacace a sfiorare il goal servito lungo da Bagniolo, il capitano però trova ancora l'estremo difensore ad opporsi ottimamente mettendo il pallone in angolo. 
 Nel secondo tempo Manunta chiede ai suoi di continuare a premere in cerca del vantaggio, e i biancocelesti provano ad assediare l'area ospite. Al 3' Monti ruba palla in piena area e serve Saba, che però manca il pallone da due passi. Al 6' Fenu sostituisce Roberto Cacace dolorante a una caviglia, e Marco Cacace corre a coprire il ruolo lasciato dal fratello. Al 10' Mura trova in area Canu tutto solo, ma il colpo di testa del giovane biancoceleste è centrale e la sfera cade direttamente tra le braccia dell'estremo difensore rossonero. Al 16' gli sforzi del Sorso sono premiati, punizione di Monti dalla sinistra, Fenu sbuca tra una selva di difensori e colpendo di testa in torsione manda fuori casa Michele Pili, che può solo guardare la sfera depositarsi in rete. Sotto di un goal gli ospiti sono costretti a scoprirsi per tentare di ricucire lo svantaggio, al 21' Monti impegna ancora Michele Pili, costretto a tuffarsi sulla punizione del bomber biancoceleste per evitare il goal.  Al 22' Manunta opta per la staffetta Canu-Coccu. Il Tonara prova in qualche modo a sbrogliare la matassa di una partita che si è messa improvvisamente in salita, ma la difesa sorsese oggi è insuperabile e i contropiede che scaturiscono dai recuperi costringono gli ospiti a retrocedere per evitare guai peggiori. Al 31'Calaresu impegna Pintus con una gran botta da fuori, l'estremo difensore biancoceleste si rifugia in angolo. Fino al 45' succede poco per quanto riguarda le occasioni da goal, con i biancocelesti che amministrano ottimamente portando a casa 3 punti sofferti ma meritati. Prossima gara a Ghilarza.













Nessun commento: