Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
SABATO A MACOMER FINALE PLAYOFF SORSO - GUSPINI/TERRALBA

lunedì 27 gennaio 2014

3^ GIORNATA DI RITORNO: ARITZO - SORSO 0-0

 Aritzo - Pareggio a reti bianche per il Sorso ad Aritzo, la squadra di Asara spartisce la posta in palio con i padroni di casa al termine di una partita molto intensa resa anche pesante a causa del terreno morbido come conseguenza delle recenti piogge torrenziali. Sul panoramico campo incastonato in mezzo ai monti il Sorso era chiamato a confermare i passi avanti visti nella partita interna contro l'Usinese, e sotto questo profilo ci si può considerare soddisfatti con il secondo risultato utile consecutive e una gara giocata ottimamente, pur mancando il goal, contro un avversario molto ostico.

 In campo

Aritzo - Berosi, Atzeni G, Floris, Viola,  Acquaviva, Sanna, Manca B (61' Fiorelli), Atzeni M (90' Manca), Usai (84' Cardu), Secci, Noli
Allenatore Gualtiero Mameli

Sorso - Pintus, Melis G, Cacace M, Occulto, Valenti (85' Ninaldeddu), Bagniolo, Monti (66' Saba), Bonetto, Canu, Cacace R, Fenu (80' Castellazzi)
Allenatore Marco Asara

Arbitro Luca Mocci di Oristano
Assistenti Gianfilippo Veneruso di Nuoro e Pietrina Fois di Nuoro
Asara recupera Bonetto dalla squalifica, davanti Monti ritorna titolare affiancato da Fenu, oggi preferito a Ninaldeddu e Saba, mentre Canu dopo la bella prestazione nella seconda giornata esordisce per la prima volta in campionato dal primo minuto. L'inizio è subito scoppiettante con le due squadre che cercano subito la via del goal sfruttando la velocità sulle fasce, soprattutto i padroni di casa grazie alle improvvise folate di Usai e Secci, mentre i biancocelesti  trovano qualche difficoltà iniziale nonostante la buona manovra a centrocampo con Roberto Cacace che si muove bene in profondità con le azioni sfumano in un nulla di fatto. Le prime due occasioni sono di marca biancoverde, al 4' Usai prova a sorprendere dal limite Pintus, Occulto devia la palla insidiosa concedendo il corner. Al 6' lo stesso Usai buca la difesa biancoceleste e serve tutto solo Manca, il suo tiro davanti a Pintus però finisce abbondantemente alto. Al 28' contropiede dei padroni di casa, Noli servito da Manca supera con un debole pallonetto Pintus, ma Marco Cacace è già appostato per raccogliere la sfera e disimpegnare la difesa senza problemi. Al 35' Pintus salva il risultato, Secci in piena area trova lo spiraglio giusto per servire Manca, che da pochi passi trova il muro dell'estremo difensore biancoceleste a bloccargli la strada coraggiosamente con il corpo rimediando anche una pallonata allo stomaco. 
Nel secondo tempo il Sorso prende più confidenza con l'insidioso terreno di gioco e riesce a concretizzare meglio le manovre offensive mettendo in difficoltà la retroguardia biancoverde. Al 4' Bonetto impegna severamente Berosi con un tiro da 20 metri, l'estremo difensore di casa risponde con un colpo di reni deviando in angolo. Non ha miglior sorte al 7' Fenu, ben servito da Monti in area, il suo rasoterra è ugualmente intercettato da Berosi che si rifugia in corner. Il forcing biancoceleste non si allenta, su tiro defilato di Monti Berosi respinge con i pugni, la sfera è recuperata da Bonetto, che dal limite dell'area lascia partire un tiro che si perde di poco a lato. I padroni di casa fiutano il pericolo e provano a scuotersi, Secci al 10' riceve palla sul vertice destro da Usai e prova a sorprendere Pintus, il suo tiro è potente ma poco preciso e si perde sul fondo di un soffio.  Al 21' Asara prova a inserire Saba al posto di Monti senza spezzare gli equilibri in campo mantenendo un 4-4-2 puro. Il nuovo entrato fa subito sentire la sua presenza impegnando Berosi direttamente su calcio di punizione dal limite, il portiere di casa intuisce la traiettoria e si distende per deviare in angolo. Al 35' Fenu, dolorante, lascia il campo per Castellazzi. Nel finale i padroni di casa sembrano accusare un po' di stanchezza e il Sorso prova ad approfittarne per tentare il colpaccio, Asara butta dentro anche Ninaldeddu, che prende il posto di Valenti per dare un ultimo assalto alla porta di Berosi. A tempo scaduto l'ultima occasione biancoceleste, su angolo di Ninaldeddu dalla mischia sbuca fuori il piede di Saba per indirizzare la sfera in rete, ma Sanna sulla linea di porta salva lo 0-0 deviando con la testa, e le due squadre si dividono un punto a testa sostanzialmente giusto per gli equilibri visti in campo. Prossima partita alla Piramide contro l'Ozerese.















Nessun commento: