Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
FINALE PLAYOFF, SORSO - GUSPINI TERRALBA 0-1

domenica 29 dicembre 2013

14^ GIORNATA DI ANDATA SORSO - PORTO ROTONDO 2-2

  Sorso - Continua il momento no dei biancocelesti, nonostante un netto passo in avanti nel gioco rispetto alla partita contro l'Ilvamaddalena la squadra di Asara incassa solo un punto, a causa della sfortuna che oggi pareva stregare la porta ospite con numerose occasioni da rete sfumate di un niente. Dalla sua il Porto Rotondo ha avuto il merito di aver capitalizzato le poche occasioni da rete, sfiorando il colpaccio su due disattenzioni difensive biancocelesti, mentre il Sorso per parte sua non ha nulla da rimproverarsi, avendo disputato una grande partita alla quale è mancato il giusto numero di goal per le occasioni arrivate. Davanti vince solo il Ghilarza, che si prodiga nella prima vera e propria fuga in questo campionato vincendo lo scontro diretto contro il Castelsardo, mentre tutte le altre stanno a guardare, compreso il Ploaghe sconfitto dall'Ozierese.
In campo:

Sorso - Melis A, Pettenadu, Cacace M, Occulto, Valenti (63' Saba), Bagniolo, Monti, Bonetto, Mura (80' Fenu), Ninaldeddu
Allenatore Marco Asara

Porto Rotondo - Melis, Frisciata, Giagheddu, Atzori, Laconi, Merone C (50' Mariani), Piccinnu, Merone P (56' Raspitzu), Pirina, Maranzano, Sanna (18' Deiana)
Allenatore Simone Marini

Arbitro Salvatore Deriu di Sassari
Assistenti Alessandro Accomando di Olbia e Luca Bomboi di Sassari
Unico assente Giommaria Melis, per infortunio, Asara lascia fuori inizialmente Saba preferendo un tridente Monti - Ninaldeddu - Marco Cacace, con il fratello Roberto spostato in difesa e Pettenadu a dare man forte a Bagniolo e Valenti, mentre a centrocampo torna Occulto dopo aver scontato la squalifica, completano il centrocampo Bonetto e Mura. In porta esordisce il giovane Alessio Melis. L'inizio è piuttosto equilibrato, il Porto Rotondo gestisce bene le sfuriate biancocelesti e riesce anche ad essere pungente in contropiede quando la squadra di Asara si scopre troppo. La prima vera occasione arriva dopo 10 minuti sui piedi di Monti, che lanciato lungo da Bagniolo prova a scavalcare il portiere con un pallonetto, senza però centrare lo specchio della porta. Al 18' Porto Rotondo già costretto ad un cambio,  brutto infortunio ad un ginocchio per Sanna, al suo posto entra Deiana. I colpi del Sorso si fanno via via sempre più incisivi, ma la difesa ospite si trova oggi in giornata di grazia e impedisce ai forti attaccanti biancocelesti di fare quello che vogliono in area di rigore, sull'altro fronte invece Melis è costretto a intervenire con i pugni su un tiro da fuori di Paolo Merone. Ninaldeddu al 32' scalda le mani al portiere ospite con una punizione angolata dai 30 metri, l'estremo difensore si rifugia in angolo. L'assalto biancoceleste prosegue al 35' con Monti e Marco Cacace che combinano sul vertice sinistro, ma quest'ultimo lanciato verso il portiere riesce solo a toccare con la punta del piede e il portiere avversario riesce a sventare in uscita. Al 39' ancora il Sorso che sfiora il vantaggio, corner di Monti per la testa di Valenti, sulla palla si fionda Ninaldeddu che da due passi manda a incocciare la sfera sulla traversa. Al 39' ancora assedio biancoceleste senza fortuna, prima Monti è anticipato di un soffio dal portiere smeraldino, sugli sviluppi lo stesso Monti riceve palla da Ninaldeddu e appoggia all'altezza del dischetto per Mura che si fionda a botta sicura battendo a rete, trovando però sulla strada in extremis ancora la deviazione dell'estremo difensore ospite. Non ha più fortuna Ninaldeddu al 42', quando servito in piena area da Monti trova sulla strada del tiro un difensore che si oppone con il corpo salvando il risultato. 
In avvio di ripresa il Sorso sembra meno concentrato e lascia troppi palloni agli avversari. Al 10' i biancocelesti sono puniti, su contrasto di Bonetto con Maranzano ne nasce un assist per Pirina, che pur trovandosi oltre la linea dei difensori non è in off-side a causa del fatto che non c'è stato un passaggio di un suo compagno; Bagnolo è tratto in inganno dalla bandierina dell'assistente dell'arbitro che segnala il fuorigioco e non rincorre l'attaccante, che indisturbato può battere agilmente Melis in disperata uscita. Colpito duro Asara prova a inserire Saba al posto di Valenti riportando indietro Marco Cacace, ma al 21' arriva l'ennesima doccia fredda, Deiana serve lungo in area per Maranzano, il numero dieci ospite si libera di Bagniolo e serve per l'accorrente Piccinnu, che tutto solo deve semplicemente appoggiare in rete con Melis impotente. Il 2-0 scuote i biancocelesti che provano ad assediare la porta ospite, Ninaldeddu al 24' colpisce in pieno la traversa su una punizione dal limite, lo stesso attaccante però recupera il pallone ed è atterrato da Frisciata, con il direttore di gara che concede il penalty. Se ne incarica lo stesso Ninaldeddu che trasforma di precisione con il portiere che intuisce ma non ci arriva. Il Sorso comincia a crederci e prova a mettere alle strette gli ospiti, al 31' Roberto Cacace imbecca la testa di Saba, con il portiere ospite che si salva in angolo con un mezzo miracolo. Al 33' l'assedio biancoceleste si concretizza con il pareggio, ancora una volta su rigore di Ninaldeddu e non su azione nonostante le numerose occasioni; è Monti a procurare il penalty, sparando a botta sicura in piena area e trovando il braccio di Deiana a deviare la conclusione. Stavolta Ninaldeddu spiazza Melis per il 2-2. Il Sorso ci crede e Asara butta dentro anche Fenu al posto di Mura per l'assalto finale. Nonostante la grinta però i numerosi palloni buttati generosamente in avanti sui piedi di Saba e Monti non producono effetti concreti, e al 45' una disattenzione difensiva su punizione di Paolo Merone potrebbe costare cara, con Raspitzu che lasciato tutto solo in area non trova lo specchio della porta su colpo di testa. Gli ultimi minuti di recupero sono un vero e proprio assalto biancoceleste, con Roberto Cacace che serve sul piatto un assist per Occulto dopo essere entrato di prepotenza in area dal corridoio destro, purtroppo il tiro del centrocampista trova ancora una volta i piedi del portiere ospite a negare il goal della vittoria. Prossima partita il 5 gennaio 2014 a Bitti, con l'ultima gara del girone di andata.











Nessun commento: