Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
FINALE PLAYOFF, SORSO - GUSPINI TERRALBA 0-1

domenica 7 aprile 2013

12^ GIORNATA DI RITORNO: GYMNASIUM - SORSO 1-3

Sassari - Il Sorso ritorna dopo la pausa pasquale in grande spolvero, infilando la diciassettesima vittoria stagionale ai danni dei padroni di casa della Gymnasium, coriacei fino all'espulsione di Caravagna. Quello sceso in campo sul rettangolo tra Usini e Sassari è stato un Sorso impeccabile dal centrocampo solido e concreto come non si vedeva da un paio di partite, a dimostrazione che il riposo di due settimane è servito ai biancocelesti per recuperare un po' di energie di cui sembravano in deficit a causa del durissimo campionato. In una sola giornata la squadra di Asara si sbarazza di quasi tutte le avversarie per i playoff, se è vero infatti che già dalla scorsa domenica è matematico il secondo posto, resta da raggiungere il traguardo di saltare la partita degli spareggi per accedere ai triangolari Promozione, risultato alla portata dei biancocelesti in quanto devono mettere tra loro e la terza almeno sette punti. Fuori dai giochi Gymnasium e Tissi (sconfitta a Ozieri), resta agganciata ad una flebile speranza solo il Luogosanto (pareggio interno con il Pattada 0-0). Al Sorso però basterà fare almeno un punto nelle prossime tre gare per accedere direttamente ai triangolari rendendo inutile la terza piazza.

 In campo

Gymnasium - Solinas, Sechi, Cardone, Cossa (72' Cau), Diana, Soro, Auneddu, Rizzu (70' Sanna), Caravagna, Falchi, Sini
Allenatore Stefano Udassi

Sorso - Pintus, Gareddu, cacace M, Occulto, Pettenadu (78' Lizzeri), Pischedda, Monti (58' Fenu), Bonetto, Saba (83' Marreu), Ledda, Cacace R
Allenatore Marco Asara

Arbitro Francesco Folino di Olbia
 Assenti Bagnolo e Riu, che conta di tornare a disposizione probabilmente per la penultima giornata di campionato, Asara schiera comunque una formazione votata all'attacco e i risultati si vedono fin dalle prime battute. Proprio al primo minuto il Sorso sfiora il vantaggio, in maniera fortuita, grazie ad un tiro di Monti dal limite con il pallone che rimbalza davanti a Solinas ingannandolo e andando a sbattere sulla traversa. I biancocelesti premono forte nonostante la coriacea resistenza dei padroni di casa, e al 10' arriva il primo goal dell'incontro, Marco Cacace ruba palla a Sini e lancia lungo per Monti, che si aggiusta il pallone e stavolta fulmina Solinas con un tiro a incrociare. Il goal scuote i padroni di casa, che cercano di recuperare con un pressing asfissiante, ma l'attacco di casa trova in Marco Cacace, Gareddu, Pischedda e Pettenadu un muro insormontabile. Al 33' l'occasione migliore per gli uomini di Udassi, con Sini che spara alto defilato sulla sinistra.
 I primi minuti del secondo tempo sono un monologo sorsese, che con una ragnatela di passaggi e un possesso palla dominante non lasciano alcuno spazio ai padroni di casa, ma la troppa sicurezza rischia di costare cara agli uomini di Asara che si fanno cogliere impreparati nella retroguardia al 50' con Pintus che si oppone da campione con un piede sulla conclusione ravvicinata di Falchi. Scampato il pericolo, il Sorso riprende in mano la situazione e al 55' raddoppia, con Roberto Cacace che raccoglie un invito di Monti e mette a segno il suo terzo goal stagionale con un bel tiro a incrociare sull'angolo opposto. Passano pochi minuti e i biancocelesti potrebbero chiudere la partita, ma lo sfortunato Saba su traversone di Marco Cacace coglie in pieno la traversa. Al 60' i padroni di casa accorciano le distanze con una bella manovra, Caravagna con un cross trova pronto Auneddu che di testa anticipa Pintus depositando in rete. Poco dopo padroni di casa in 10, con Caravagna che raggiunge gli spogliatoi in seguito alla seconda ammonizione.  La situazione in dieci per i padroni di casa si complica ulteriormente e il Sorso ha gioco facile alla continua ricerca del goal sicurezza. Il 3-1 non si fa attendere, al 78', con un'azione spettacolare iniziata da Fenu, entrato al posto di Monti, che triangola con Saba e deposita in rete facendo passare il pallone tra il portiere e un difensore. Prima della fine ancora gioco spettacolo per i biancocelesti, che con una ragnatela di passaggi portano Marreu solo davanti a Solinas, ma il giovane centrocampista, subentrato a Saba, manda alto di poco. Vittoria meritata del Sorso, che ora attende in casa la capolista e campione Ploaghe nella terzultima giornata.
















Nessun commento: