Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
FINALE PLAYOFF, SORSO - GUSPINI TERRALBA 0-1

domenica 17 marzo 2013

11^ GIORNATA DI RITORNO: SORSO - MESU E RIOS 1-1

Sorso - Le squadre di Ozieri si confermano bestia nera per il Sorso in questo campionato, in quattro partite solo due i punti racimolati dalla squadra di Asara. Stavolta a strappare un punto alla Piramide è il Mesu e Rios, che grazie a questo pareggio continua nella sua lotta per la salvezza in maniera più tranquilla. La squadra di Asara non può rimproverarsi nulla, se non il rammarico per le numerose occasioni da goal non sfruttate a dovere, sulle quali ci si è messa anche la sfortuna e un portiere ospite in gran serata. Con la vittoria a Oschiri il Ploaghe si laurea campione e balza direttamente in Promozione matematicamente. Dietro il Sorso la bagarre per il terzo posto è ancora accesa e incerta, ma le inseguitrici perdono punti, il Luogosanto è sconfitto a Tissi, che lo raggiunge portandosi a 13 lunghezze dalla squadra di Asara, che ha la matematica certezza di disputare almeno gli spareggi per accedere ai triangolari promozione.

Così in campo:

Sorso - Cacace E, Pettenadu (63' Cacace R), Cacace M, Occulto (80' Marreu), Bagnolo, Pischedda, Monti, Bonetto, Saba, Ledda (52' Fenu), Gareddu
Allenatore Marco Asara

Mesu e Rios - Demontis, Paddeu, Niedda, Procopio, Mandras, Moro, Tedde A, Tedde S, Langiu (48' Saba), Sannio (88' Cossu), Apeddu
Allenatore Ferruccio Terrosu

Arbitro Daniele Marcello Bognolo di Olbia
Asara schiera Eugenio Cacace in porta in luogo di Pintus, arrivato all'ultimo momento per un imprevisto, mentre in attacco Gareddu è schierato dal primo minuto. L'inizio vede il Sorso in grande spolvero, pur in difficoltà con il controllo palla causato dalle condizioni del campo non ottimali a causa delle recenti piogge, la prima conclusione verso la porta è di Marco Cacace, fuori di poco. Al 8' minuto ci prova invece Monti su invito di Saba, bravo Demontis a non farsi sorprendere. Al 10' calcio d'angolo insidioso di Sannio, Eugenio Cacace è preso in controtemo ma riesce a tornare sui suoi passi e impedire al pallone di varcare la linea. La squadra di Asara continua a macinare gioco senza però trovare troppa fortuna, prima Saba al 20' dal limite sfiora il palo sinistro, lo stesso attaccante 10 minuti dopo dalla stessa posizione coglie in pieno la traversa. Ci prova anche Gareddu al 38' dal vertice sinistro, con la palla che esce di un soffio alla sinistra di Demontis. Nel finale di tempo Saba, lanciato lungo da Gareddu, fa tutto da solo ma entrato in area spara alto contrastato da Mandras.
Il secondo tempo offre poche novità, con il Sorso sempre buttato in avanti in cerca del goal e gli ospiti che si affidano a fugaci contropiede che arrivano soprattutto da Sannio e Apeddu. Le conclusioni di Saba e Marco Cacace non trovano comunque molta fortuna, il primo con un colpo di testa trova la risposta ottima di Demontis in angolo, il secondo a due passi non riesce a trovare la zampata vincente con la palla che finisce tra le braccia del portiere, ma al 15' lo stesso capitano porta in vantaggio il Sorso, Marco Cacace prende palla in area su passaggio di Gareddu, passa in mezzo a due difensori e si presenta solo davanti a Demontis trafiggendolo per l'1-0. Il Mesu e Rios sembra subire duramente il colpo ma il Sorso non trova lo spiraglio giusto per mettere al sicuro il risultato, soffrendo poi l'uscita di Pettenadu per infortunio, fino a quel momento pilastro insuperabile in difesa, al 30' subisce il pareggio, con Stefano Tedde lanciato sul corridoio di sinistra completamente smarrito che trafigge Eugenio Cacace. La reazione del Sorso non si fa attendere, al 35' Demontis ci mette una pezza sul tiro di Gareddu volando a deviare in corner, e lo stesso portiere ozierese a partita quasi conclusa salva il risultato parando a terra un tiro di Saba, con Procopio che finalizza buttando in corner. Il campionato ora si ferma, appuntamento al 7 aprile per la partita a Sassari con la Gymnasium.
















Nessun commento: