Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
FINALE PLAYOFF, SORSO - GUSPINI TERRALBA 0-1

domenica 10 marzo 2013

10^ GIORNATA DI RITORNO: SPRINT ITTIRI - SORSO 1-2

Ittiri - Il Sorso strappa una vittoria con le unghie e i denti dal campo di Ittiri, dove la squadra di casa ha dato battaglia alla squadra di Asara per tutti i 90' nei quali si è assistito ad un match molto equilibrato. Determinati a fare punti preziosi per la salvezza la Sprint non ha reso le cose facili ai biancocelesti, che risolvono la partita solo all'87' grazie alla solita punizione di Gareddu, al suo quarto goal stagionale. Fino a quel momento la Sprint aveva addirittura avuto l'occasione di passare in vantaggio, senza sfruttare adeguatamente un tiro di Puggioni al 56', sul quale ha risposto da campione Pintus. Intanto in testa il Ploaghe continua il suo campionato solitario, staccando un altro pass per la promozione diretta con un secco 4-0 sul Pattada, sempre 11 i punti che separano i ploaghesi dai biancocelesti con ancora 5 gare da giocare. Dietro il Sorso si allontanano le pretendenti ai playoff, il Luogosanto impatta con il Tergu (1-1), il Tissi perde con il La Corte (2-0),  il Malaspina pareggia con l'Ittiri (3-3), mentre avanza nelle zone alte la Gymnasium, battendo l'Oschirese (3-1) insidiandosi al 4° posto. Sono ora 12 i punti che separano il Sorso dal Luogosanto.

 Così in campo

Sprint Ittiri - Adriani, Meloni S (40' Casiddu), Puggioni, Manca, Dettori, Usai P, Zurru (60' Pinna), Meloni A, Spanedda, Usai F, Cherchi
Allenatore Fabio Pala

Sorso - Pintus, Pettenadu (60' Gareddu), Cacace R (88' Lizzeri), Occulto, Bagnolo, Pischedda, Monti, Bonetto, Saba, Ledda (65' Fenu), Cacace M
Allenatore Marco Asara

Arbitro Fabrizio Cicotto di Cagliari
 Unico assente della giornata Riu, che rientra in infermeria per un risentimento muscolare, mentre tornano in squadra Pintus e Gareddu, che prenderà parte alla gara nel secondo tempo, così come Fenu, che sembra in ripresa dopo il brutto infortunio.Primo tempo equilibrato, pur con padroni di casa più spigliati, la prima conclusione degna di nota al 10', con un tro di Fabrizio Usai da pochi passi che incredibilmente manca il bersaglio. Il goal però è solo rimandato, due minuti dopo lo stesso Fabrizio Usai su punizione infila Pintus  facendo passare la palla in mezzo a un nugolo di avversari. La reazione del Sorso stenta a decollare, la manovra sembra bloccata dal pressing asfissiante dei padroni di casa, che nonostante un ottimo movimento di Saba riescono a tenere sotto controllo la situazione, a parte un'incursione dell'attaccante biancoceleste al 25' che fa tutto da solo ma si ritrova il pallone sul piede sbagliato e il suo tiro è intercettato. La caparbietà degli uomini di Asara viene però premiata al 37', quando Marco Cacace vola sulla fascia e mette in mezzo un pallone per l'accorrente Occulto, al suo quinto centro stagionale, che anticipa tutti e deposita in rete per l'1-1. Il finale del tempo vede il Sorso prendere in mano il pallino del gioco con i padroni di casa che tirano un pò i remi in barca, l'occasione migliore per Saba al 45' con un rasoterra dal limite, parato da Adriani con i piedi.
 Nel secondo tempo i padroni di casa tornano in partita,  al 47' Pintus deve intervenire per deviare in corner un tiro di Pinna. Sul fronte opposto la squadra di Asara macina gioco ma le conclusioni verso la porta non sono delle migliori, con Bonetto e Ledda che non impensieriscono troppo Adriani che para agevolmente le conclusioni. Al 56' Pintus compie un miracolo salvando il risultato con un gran balzo a deviare una conclusione da pochi passi di Puggioni, intervento che permette ai giocatori di Asara di provare il forcing in cerca dei tre punti. All'88' il goal partita, punizione dal vertice sinistro battuta dal solito Gareddu, subentrato al posto di Pettenadu, la palla calciata di potenza rasoterra passa in mezzo a una selva di gambe e si infila in rete cogliendo di sorpresa Adriani. Il goal scombussola il gioco dei padroni di casa, che si fanno prendere in contropiede da una lunga cavalcata di Fenu, entrato al posto di Ledda, ma il tiro dell'attaccante biancoceleste è deviato in angolo. Dopodiché la squadra di Asara contiene e controlla il risultato portando a casa i tre punti soffertissimi.















Nessun commento: