Home
Andata
Ritorno
Calendari
Storia
News
Video
Classifica
Foto
Squadra
Marcatori
Giovanili
Juniores
Allievi
Giovanissimi
Sponsor
FINALE PLAYOFF, SORSO - GUSPINI TERRALBA 0-1

domenica 18 novembre 2012

11^ GIORNATA DI ANDATA: OZIERI 84 - SORSO 1-0

 Ozieri - Battuta d'arresto per il Sorso sul sintetico di Ozieri, dopo otto risultati utili consecutivi la squadra di Asara coglie la sua terza sconfitta stagionale contro il Mesu e Rios, apparso molto differente da quanto la classifica lasciasse intendere. Uno scivolone che i biancocelesti devono usare per fare autocritica e affrontare le prossime partite con più piglio per il proseguo del campionato, ma che non inificia in ogni caso l'ottimo andamento in campionato della squadra sorsese. Prossima gara a Sorso contro la Gymnasium.

 Così in campo

Ozieri 84 - Demontis, Saba C (75' Apeddu), paddeu, Procopio, Mandras, Moro, Tedde A, Tedde S, Saba P (85' Solinas), Sannio, Langiu
Allenatore Ferruccio Terrosu

Sorso -  Pintus, Dettori, Cacace R, Occulto, Pischedda, Lizzeri, Monti, Marreu (68'' Mura), Fenu (71' Canu), Ledda, Saba
Allenatore Marco Cacace

Arbitro Federico Lisi di Olbia
 Assenze importanti per Asara, che deve ricorrere ad una formazione in emergenza per sostituire Gareddu e Bonetto squalificati e Riu e Marco Cacace per infortunio, prendono spazio dunque dal primo minuto Marreu e Fenu. L'avvio è poco brillante e non molto incisivo per i biancocelesti, ma la gara si mantiene su un sostanziale equilibrio rotto di tanto in tanto da alcune folate. Il pressing dei padroni di casa sembra riuscire a bloccare le velleità biancocelesti, che non sembrano prendere il giusto ritmo di gara. Al 12' Marreu riceve una buona palla da Fenu, ma il tro è sbilenco e si perde sul fondo. Al 17' Monti spara da 35 metri un tiro insidioso, sul quale però Demontis è pronto a respingere. Al 28' Pintus si deve invece opporre al tiro ravvicinato di Langiu, respinto con i piedi dall'estremo difensore sorsese. Sull'altro fronte Occulto ha una buona palla lanciato solo da Monti, ma perde l'attimo e l'azione sfuma con un nulla di fatto.
 Il secondo tempo si apre senza sostanziali novità, ma alla lunga è il Sorso a prendere l'iniziativa, dopo aver rischiato con un calcio di punizione al 6' di Sannio da 35 metri che sfiora il palo alla sinistra di Pintus e un tiro di Tedde nato da una mischia respinto da Pischedda.. Le azioni del Sorso trovano le maglie dei padroni di casa troppo strette e senza spiragli buoni per scardinare la difesa, mentre Saba di un soffio non raccoglie tutto solo un traversone invitante di Monti, e proprio nel momento migliore dei biancocelesti arriva il vantaggio dei giallorossi. Angolo di Sannio e Stefano Tedde svetta su tutti depositando il pallone in rete di testa. La reazione del Sorso è generosa ma disorganizzata, e offre il fianco ai contropiede dei padroni di casa. L'azione migliore sui piedi di Canu, subentrato a Fenu, che però non trova lo specchio della porta sul tiro dal limite, e il Sorso incassa la terza sconfitta.











Nessun commento: